Il documentario


Un film su Rudolf Steiner, il suo amore per la vita e per gli essere umani, e sui frutti del suo pensiero

Un progetto indipendente, senza scopi di lucro, realizzato nel Canton Ticino, Svizzera, basato sul pensiero di Rudolf Steiner negli ambiti in cui questo ha generato più frutti: sociale, pedagogico, agricola e medico.

Un nuovo sguardo sulle idee di un'uomo definito come visionario, filosofo, rinnovatore, poeta, artista, intellettuale, a volte controverso, un'uomo che ha lasciato all'umanità un'immensità di idee e nuove conoscenze ancora poco diffuse o capite.

Un documentario unico, chiaro, dinamico e toccante, narrato dai soggetti stessi che, lungo il loro percorso di vita, ricevono, applicano o insegnano secondo le istruzioni di Rudolf Steiner.


IMPULSO E SINOSSI

Il mondo cambia, si trasforma, si sovrappopola, si rinnova. La vita non solo non si ferma mai, per tanti addirittura accelera a vista d’occhio.

E mentre la vita accelera, in tanti rischiamo di smettere di evolvere, senza renderci conto, artigiani o complici di un sistema che ci spinge sempre di più a fare e a consumare al posto di semplicemente essere, un sistema che lascia poco spazio all'autocontemplazione e all’autocritica, all'ascolto degli altri, ad un vero processo di evoluzione e crescita interiore. Viviamo in un sistema che rischia di fallire in produrre esseri umani veramente autonomi e presenti, atti a pensare e a giudicare liberamente, uomini capaci di prendere in mano il proprio destino e di diventare un esempio vivente di onestà e integrità, uomini che contribuiscono per un'umanità più vera e sana.

Gli attuali modelli di coltivazione intensiva (dove l'importanza della quantità sembra sovrastare sempre di più quella della qualità), la salute dell'essere umano e della terra che ci nutre e accoglie, la sostenibilità dell'intero pianeta...  tutti temi delicati e sempre più in discussione. Lo stesso vale per tematiche di ambito pedagogico, come la crescente pressione subita dagli allievi a scuola, l'ansia di prestazione, lo sviluppo intellettuale precoce o eccessivo (a scapito di altri valori e capacità), o la mancanza di motivazione degli studenti, in aumento in tanti paesi. Tutte queste sono fra le tematiche affrontate e approfondite da Rudolf Steiner, circa 100 anni fa, nei suoi libri e conferenze.

Possono gli ideali umani e la natura dell’essere umano cambiare mentre il mondo esterno si trasforma e accelera? Si può restare sani rifiutando l’aspetto spirituale dell’uomo? Che cosa è un adulto sano? Quali le basi pedagogiche per una vita sana? Sono diverse da quelle di 100 o 200 anni fa? Qual'è l’importanza dell’arte e del ritmo nel periodo scolastico e nella vita dell’Uomo? Come possiamo rispettare la terra ed usarla in un modo rigenerativo e sostenibile?

Rudolf Steiner ha lasciato all'umanità un'incommensurabile eredità di nuove conoscenze e di iniziative il cui potenziale è ancora, in gran parte, da scoprire e da capire. La sua opera infatti è immensa, sia per il contenuto che per la vastità. I libri e gli articoli formano la base per la Scienza dello Spirito che egli espose in circa 6000 conferenze, oggi accessibili circa 350 volumi, oltre ai 30 volumi degli scritti. Le iniziative sorte dal suo pensiero hanno avuto applicazione in vari campi dell'agire umano, fra cui l'agricoltura biodinamica, la medicina antroposofica, l'euritmia, l'arte della parola, la pedagogia Waldorf, e l'architettura "vivente".

In Ticino, un cantone di confine situato nell’estremo sud della Svizzera, troviamo ramificazioni in alcuni di questi ambiti, soprattutto in quello pedagogico, malgrado poche persone conoscano la sua vita, le sue capacità e il suo pensiero.

Nonostante i movimenti o gli istituti centrati sul pensiero di Rudolf Steiner tendano a crescere, in particolare all’estero, le conoscenze del suo pensiero sono ancora limitate, anche in Ticino, dove il valore e la profondità dei suoi ideali sembrano essere scarsamente riconosciuti o capiti. Il potenziale di applicazione delle sue idee è enorme e i benefici che ne potrebbero derivare sono immensi.

Chi era Rudolf Steiner? Che cosa sosteneva? Che cosa cercava? È un visionario straordinario ancora incompreso o soltanto un'altro filosofo le cui idee apartengono al passato?

Cos’è la medicina antroposofica, l’agricoltura biodinamica, l’euritmia, e quali i principi della pedagogia Waldorf? Che cosa differenzia la sua pedagogia dalle altre e perché dovrebbe essere accessibile a tutti?

In un processo di riprese e interviste mirate ed incrociate si cerca di rispondere ad alcune di queste domande, con chiarezza e semplicità, portando un nuovo sguardo sul pensiero di Rudolf Steiner, sui suoi ideali e sui frutti del suo lavoro, prendendo come esempio la realtà esistente nel cantone Ticino, Svizzera.


SCOPO

Lo scopo principale del progetto è far conoscere, promuovere e diffondere il pensiero di Rudolf Steiner - in particolare, la pedagogia Waldorf, la socioterapia, la medicina antroposofica e l'agricultura biodinamica. Vorremmo far conoscere pensieri ed idee visionarie che crediamo possono nutrire iniziative in tanti ambiti e forme. Pensieri saggi, universali, atemporali, che ci stimolano a ritrovare il coraggio di meditare sugli intenti delle nostre azioni e ci spronano ad intrapredere una vita piena di proposito.

L'obbiettivo è la creazione di un documentario accessibile anche a chi ancora non conosce Rudolf Steiner, e puntiamo a che questo possa restare a lungo uno strumento valido per la diffusione del pensiero di Rudolf Steiner sia nel Canton Ticino che nel resto della Svizzera e all’estero.

Nonostante due dei membri della squadra di produzione abbiano figli presso scuole Waldorf, il progetto è formalmente indipendente dagli istituti ripresi e non ha scopi di lucro. Eventuali ricavi che superino i costi intrapesi con la realizazzione e distribuzione del documentario verrano dati in beneficenza a cause o istituti ad indirizzo antroposofico.


DISTRIBUZIONE

E' previsto un'evento di presentazione pubblica del documentario a Lugano (Svizzera) nel 2019 e una seconda proiezione a Bellinzona/Locarno (Svizzera). Ulteriori proiezioni potranno essere organizzate su richiesta.
Successivamente è prevista la vendita di DVD
.
Sarà anche possibile acquistare il film tramite il sito web del documentario.


RIPRESE E INTERVISTE

Presso i cinque istituti sopra elencati sono state fatte molte riprese e realizzate più di 45 interviste a medici, docenti, genitori, ex-genitori, allievi, ex-allievi, e a un viticoltore biodinamico. A queste si aggiungono interviste al sindaco del comune di Origlio e ad altri tre studiosi del pensiero di Rudolf Steiner.

Le riprese e interviste sono state realizzate in Ticino, Svizzera, nel 2017-18.


La realizzazione del documentario si fonda in parte su lavoro volontario
e in parte su fondi raccolti.

La produzione è imparziale e libera da legami formali con ogni istituto coinvolto
nel processo di riprese e interviste.


Attualmente stiamo lavorando al montaggio del documentario.
Appena sia pronto pubblicheremo notizie: restate collegati!



Nei flutti del mondo viventi,

Nel tempestar degli eventi,
Io salgo e discendo,
tessendo, tessendo, tessendo.
Nascita e morte: infinita vicenda.
Un eterno mare,
Un alterno operare,
Un rutilante fuoco di vita.
Io tesso, al telaio ronzante del tempo, la tunica viva di Dio.

W. Goethe